Premio Massimo Troisi, tutto pronto per la 20esima edizione

a cura di Lisa Terranova

Ritorna con un cartellone ricco di eventi il famosissimo “Premio Massimo Troisi”, giunto alla sua 20esima edizione. Al celebre osservatorio sulla comicità, anche quest’anno, la direzione artistica è firmata dall’attore Gino Rivieccio e si presenta con un format nuovo in virtù delle restrizioni imposte per il contenimento del contagio della pandemia di Covid-19. Dal 27 al 30 dicembre il premio sangiorgese sarà “digital experience”, una rosa di spettacoli gratuiti da poter vedere sulla piattaforma online:  www.premiotroisi.org e sui canali social. Tra le novità di quest’anno anche la collaborazione con l’Università degli Studi di Salerno con un progetto basato “sulla valutazione e il monitoraggio delle conversazioni web e social nonché attraverso report periodici sull’analisi dei linguaggi della comicità” come spiegato da Annibale Elia docente di linguistica computazionale dell’Università degli Studi di Salerno e Amministratore unico della società Theuth Linguistic Engines spin off. “E’ una nuova esperienza a tutto tondo questa edizione del Premio Massimo Troisi ringraziamo il presidente Vincenzo De Luca con la giunta e il consiglio Regionale.. Questo è stato un anno difficilissimo a causa del Covid che ha stravolto le nostre vite e abbiamo dovuto reinventare il Premio Troisi e renderlo online” spiega il sindaco di San Giorgio a Cremano Giorgio Zinno. L’assessore Pietro De Martino, organizzatore veterano del premio dedicato al grande attore prematuramente scomparso, chiarisce: “Quest’anno il Premio ha voluto dare spazio alle eccellenze locali con la partecipazione di compagnie e artisti del territorio di grande spessore che saranno protagonisti con le proprie commedie e tanti spettacoli visibili dal mese di gennaio sul portale”. Riconfermato alla guida del premio per il secondo anno come direttore artistico Gino Rivieccio, attore e conduttore napoletano, ringrazia il Comune sangiorgese e commenta: “Questa ventesima edizione è stata oggetto di grande riflessione, causa il terribile momento che viviamo, ma abbiamo deciso di realizzarla per non far mancare ai sangiorgesi e al grande pubblico del Troisi un appuntamento tanto amato e soprattutto, in un periodo così difficile, abbiamo pensato di non far mancare alle persone un momento di divertimento. Da qui dunque la scelta di realizzare una versione “digitale” del Premio che darà, inoltre, grande spazio agli artisti del territorio. Questo finale di dicembre nel segno della comicità vuole essere un messaggio di speranza per il nuovo anno”. Un programma ricco di appuntamenti e di emozioni, che intratterranno l’affezionato pubblico con intense risate negli ultimi giorni dell’anno. A tagliare il nastro rosso d’apertura, domenica 27 dicembre alle 21,15, Stefano Veneruso nipote del grande attore con lo spettacolo teatrale “Troisi poeta Massimo”. Poesie inedite, interviste, canzoni e testi autobiografici, una ricostruzione teatrale della carriera dell’immenso Troisi. La serata di gala prevista per martedì 28 dicembre sarà presentata dalla brava conduttrice Titta Masi, ospiti: l’attrice Alessandra Borgia, che presenterà il progetto dell’Osservatorio Cinematografico Vesuviano, e il cantante Andrea Sannino. Durante la serata ci sarà la premiazione dei concorsi: Corti Comici con Stefano Veneruso presidente di giuria e Testi Teatrali, Sceneggiature Cinematografiche e Fiction Televisive a cura  dell’università Federico II Di Napoli. Presidente di quest’ultima selezione il docente universitario di Letteratura Italiana (Unina) Pasquale Sabatino.

In giuria i docenti universitari Giuseppina Scognamiglio, Anna Masecchia, Matteo Palumbo e Vincenzo Caputo. Martedì 29 dicembre lo spettacolo “Autovelox” con Biagio Izzo, Mario Porfito, Francesco Procopio. Fuochi d’artificio per la serata finale di giovedì 30 dicembre che sarà presentata dal mitico duo Gigi&Ross, verranno premiati il migliore Attore Comico e la Migliore Scrittura Comica. In giuria per il Miglior Attore Comico: Lucia Cassini e Gino Rivieccio con Eduardo Tartaglia presidente, mentre a quella per il concorso di “Migliore Scrittura Comica” ci sarà Pino Imperatore. Sul palco per il gran finale: Maurizio Casagrande, Stefano De Clemente e Monica Sarnelli. A gennaio grande spazio alle Compagnie del territorio con “La Cantata di Razzullo e Sarchiapone” a cura della Compagnia Balagancik e Salone Delle Arti Pignatelli,  “Mercanti di Anime e di usura. Confessioni Di Un’anima Dannata ” della Compagnia uno spazio per il Teatro, “La Badessa Di Piro Pilessa” del teatro Sanacore e teatro Principe; “Dall’America with love” della Compagnia Aplomb; “Napoli in varieta’” a cura della Compagnia Fratelli Salvetti, “Next Gen”  dell’Accademia Nazionale Danze Olimpiche, “Napoli in…Canta” dell’associazione Maria Malibran. Attesa per i “Francobolli della comicità”, un’altra innovazione del premio, clip di spettacoli presentati da Gino Rivieccio con la partecipazione di grandi volti del teatro napoletano: Rosalia Porcaro, Antonella Stefanucci, Rosaria De Cicco, Veronica Mazza, Edo Imperatrice, I Ditelo Voi, Salvatore Gisonna, Ettore Massa & Massimo Carrino, Peppe Iodice, Vincenzo De Lucia. Gli ospiti Antonello Cascone & Marianna Corrado, Nello Daniele, Michele Selillo. Le foto della kermesse sono curate dal l’art photographer Sandro Barrasso. Appuntamenti da non perdere per gli amanti della buona comicità, anche se con un pubblico “distante” e i sipari chiusi, la fiamma del teatro nella terra di Massimo Troisia a Natale vivrà.

0 Comments

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *