Febbraio 20, 2024

“PROCIDA SEGNI D’ARTE”, RASSEGNA DI ARTI VISIVE TRA CONTEMPORANEITÀ E TRADIZIONE

0
Condividi l'articolo

di Maurizio Vitiello

L’estate porta concerti e mostre.

Le isole napoletane offrono angoli particolari, suggestivi, incredibilmente importanti.

Con il patrocinio del Comune di Procida e di Procida Capitale Italiana della Cultura 2022, dal 15 al 30 Luglio 2023, al Palazzo d’Avalos di Procida (Napoli), ci sarà la collettiva Procida Segni D’Arte

L’evento,ideato e curato dal sociologo e giornalista Ivan Guidone, vede esporre tredici artisti – tra pittori, scultori e fotografi – provenienti da varie città italiane, giunti appositamente sull’Isola di Arturo per celebrarla attraverso le loro opere. 

L’isola di Procida è, infatti, il tema scelto per questa prima edizione di Procida Segni D’Arte, vista come luogo di fascinazione e ispirazione eterna per artisti, scrittori e visitatori. 

Procida Segni D’Arte vuole essere una rassegna di arti visive tra la contemporaneità e la tradizione: dal personaggio di “Graziella” di Alphonse de Lamartine fino ad “Arturo” di Elsa Morante, passando per quello di “Mario il Postino” di Massimo Troisi.

L’inaugurazione è prevista per Sabato 15 Luglio 2023, alle ore 16:30, presso il Palazzo d’Avalos, ex cittadella carceraria cinquecentesca oggi prestigiosa sede di importanti eventi culturali in collaborazione con il Museo MADRE di Napoli.

Ad aprire la serata, condotta e moderata dal sociologo Ivan Guidone, i saluti del Sindaco Raimondo Ambrosino e del Delegato alla Cultura Michele Assante del Leccese, seguirà una performance artistica che omaggia le tradizioni procidane: l’indossatrice Aquilina Di Maio vestirà per l’occasione il tradizionale abito settecentesco della “Graziella”, finemente ornato con ricami in oro, mentre la poetessa Rachele Lubrano leggerà alcuni brani tratti dell’omonimo romanzo dello scrittore francese Alphonse de Lamartine.

Seguirà il reading poetico dello scrittore procidano Vincenzo Ambrosino che interpreterà sia componimenti personali che quelli di due importanti poeti contemporanei: Antonio Spagnuolo e Giovanni Ronzoni

L’evento – che ha inoltre ricevuto il patrocinio dell’ANS – Associazione Nazionale Sociologi – Dipartimento Campania e dello Sportello Antiviolenza Selene di Giuliano e Qualiano – si concluderà con la consegna degli attestati di merito agli artisti partecipanti.

Tra gli artisti, intervenuti da tutta Italia, esporranno: Arca Annoiato (Procida), Emiana Assante (Procida), Serena Casali (Treviso), Maria Pia Daidone (Napoli), Raffaella De Luise (Ischia), Samuel Di Mattia (Francia), Carmine Elefante (Napoli), Flavio Gioia (Napoli), Alessandra Merenda (Napoli), Annamaria Quadretti (Procida), Giovanni Ronzoni (Monza), Marilisa Serpico (Procida), Arianna Spizzico (Procida).

Si ringraziano le artiste Marilisa Serpico ed Arianna Spizzico per il supporto organizzativo e Sara Coppola per il servizio fotografico.

Con Procida Segni D’Arte, l’isola di Procida si riconferma centro fertile di iniziative artistiche e culturali.

Chi è a Procida potrà visitare il Palazzo d’Avalos su a Terra Murata, luogo topico, da cui si godono più scenari ambientali. 

In conclusione, sarà un momento d’incontro tra varie geografie operative.

Per ulteriori informazioni:
https://www.facebook.com/procidasegnidarte


Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *