Lo scrittore cileno Luis Sepúlveda non è in coma

La famiglia dello scrittore nega che l’autore sia in coma a causa del coronavirus

Lo scrittore cileno Luis Sepúlveda non sarebbe in coma, come  diversi media stanno affermando nelle ultime ore. Secondo alcuni media spagnoli e cileni, tra cui 24Horas, la famiglia dello scrittore nega che l’autore sia in coma a causa del coronavirus. “Questo è assolutamente falso”, avrebbe dichiarato la moglie Carmen Yáñez, che avrebbe puntualizzato che l’autore, assistito in un nosocomio spagnolo,  è stato sedato, come prescritto dai medici, ma che è in progressiva guarigione.

Luis Sepúlveda, era stato ricoverato in ospedale, ad Oviedo, in Spagna, lo scorso 1 marzo, essendo risultato positivo al covid 19, rintracciato a seguito di alcuni controlli che aveva effettuato al ritorno dal Portogallo dove era stato ospite del Correntes d’Escritas, un festival di letteratura di Povoa de Varzim.

Il novellista inoltre, dopo le complicazioni della malattia, avrebbe già recuperato un polmone, e pare stia recuperando anche l’altro. 

0 Comments

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *