LA CONVERGENZA DI TANTE POSIZIONI POLITICHE E CULTURALI PER ERNESTO PAOLOZZI

Condividi l'articolo

di Elio Notarbartolo

Ieri pomeriggio, 26 maggio, a Napoli, in piazza Fuga, organizzato dalla Libreria “Io ci sto“, si è svolta una commemorazione di Ernesto Paolozzi, professore, filosofo, scrittore, testimone della cultura liberale non liberista facente capo a giulio Einaudi e a Benedetto Croce. La scala che porta a via Morghen ha fatto da cavea dove si sono seduti tanti intellettuali e amici per ricordare insieme alla famiglia la figura e la personalità politica di Ernesto. Molti passanti si sono meravigliati nel vedere strada e piazza piena di tanti Napoletani venuti a dare e sentire le testimonianze di stima di affetto e di ammirazione per questo “giovane” filosofo capace di vedere da lontano l’incedere della dissoluzione della società civile e di prospettare e praticare le ragioni di sintesi di culture diverse nelle origini quali quella liberali e quella marxista che in Italia hanno avuto il comune obiettivo di far progredire in pace la società civile rifacendosi, in qualche modo, alla visione di Benedetto Croce, il filosofo che spiegò il Liberalismo ai Marxisti e il Marxismo ai Liberali, come ha voluto spiegare, in uno dei tanti interventi al microfono, il professor Vicinanza ricordando il nucleo di intellettuali crociani che dopo la guerra, si schierò con il PCI di Togliatti a mitigare l’estremismo di alcuni esponenti di quel partito e a riempirlo di contenuti democratici e progressisti come non era accaduto ad altri Comunismi europei.La necessità di mettere insieme gli uomini di volontà democratica per i tanti ideali e i tanti obiettivi essi hanno in comune, forse senza nemmeno accorgersene, è la risposta per reagire alla corruzione di Istituzioni, valori, e visioni di futuro che Ernesto seppe mettere sotto gli occhi di tutti con il suo libro ” La rivoluzione ingenerosa” pubblicato nel 1997.


Condividi l'articolo

0 Comments

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *