Febbraio 20, 2024

Premio di giornalismo “Francesco Landolfo” 2023: i vincitori saranno premiati il 28 novembre

0
Condividi l'articolo

Franco Landolfo


Condividi l'articolo
Condividi l'articolo

La cerimonia di premiazione si terrà a Napoli, all’Istituto di cultura Meridionale il 28 novembre alle ore 11,00.

NAPOLI – Martedì 28 novembre 2023 alle ore 11,presso la sede dell’Istituto di Cultura Meridionale (Palazzo Arlotta, via Chiatamone 63, Napoli) si terrà la cerimonia del Premio di giornalismo “Francesco Landolfo”.

Insieme alla giuria saranno presenti: il presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, Carlo Bartoli; il presidente della Federazione Nazionale della Stampa, Vittorio Di Trapani; il direttore de “Il Mattino”, Francesco De Core.

I VINCITORI

Carta stampata (ex aequo): “Stanislao e la batteria con l’acqua di mare” di Paola Cacace (Corriere Extra); “Tra rovine e abbandono non è più il Miglio d’oro” di Francesca Mari (Il Mattino)

Radio-televisione (ex aequo): “La Lista Rossa. Storie di animali a rischio estinzione e di persone che lottano per salvarli” di Francesca Bellino (RaiRadio1); “Cilento a vela, tra paesaggi mozzafiato e prodotti a chilometro zero” di Paolo Picone (Tg I-Talicom).

Web (ex aequo): “L’orso e la montagna” di Marco Martone (Ilgolfo24.it); “Isca, il recupero archeologico dell’isola che fu di Eduardo De Filippo” di Claudia Procentese (Fanpage.it).

Targa Gianpaolo Necco a “Emergenza clima. I casi Campania e Sicilia” di Emanuele Imperiali (Corriere del Mezzogiorno).

Menzioni speciali a: “Il cuore della penisola stuprato da Boxlandia” di Salvatore Dare (Metropolis); “Così la Terra dei Fuochi ridiventa fertile: la chimera verde della masseria Ferraioli strappata alla camorra” di Michela A. G. Iaccarino (IlFattoQuotidiano.it)

IL PREMIO

Il Premio, giunto alla dodicesima edizione, ricorda e valorizza l’impegno nella professione di Francesco Landolfo, segretario dell’Ordine dei giornalisti della Campania, già vicedirettore del quotidiano “Roma”, fondatore e presidente dell’Arga Campania (associazione regionale giornalisti ambiente e agroalimentare), scomparso nel 2006. 

Nell’ambito del premio viene assegnata una targa in ricordo di Gianpaolo Necco, consigliere nazionale Fnsi e UnArga, a cui si deve il rilancio delle attività dell’Arga Campania.

Il premio è indetto dal quotidiano “Roma”, dall’Ordine dei Giornalisti della Campania, dal Sindacato Unitario Giornalisti della Campania e dall’Arga Campania con il patrocinio dell’Ordine nazionale dei Giornalisti e della Fnsi

LA GIURIA

La giuria è composta da Antonio Sasso e Pasquale Clemente, rispettivamente direttore editoriale e responsabile del quotidiano “Roma”; Ottavio Lucarelli, presidente dell’Ordine dei giornalisti della Campania; Claudio Silvestri, presidente del Sindacato Unitario Giornalisti Campania; Geppina Landolfo, presidenteArga Campania e vicepresidente nazionale UnArga; Antonella Monaco, delegata Arga Campania e consigliere nazionale UnArga; Gennaro Famiglietti, presidente dell’Istituto di Cultura Meridionale.


Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *