Il Museo e Real Bosco di Capodimonte ricorda Gianni Rodari

Condividi l'articolo

di Sara Stellabotte

Il Museo e Real Bosco di Capodimonte omaggia Gianni Rodari con una tre giorni tutta dedicata allo scrittore, giornalista e pedagogista piemontese.

L’evento avrà luogo da venerdì 24 a domenica 26 settembre, nella splendida cornice del Real Bosco di Capodimonte, presso negli spazi verdi antistanti il Cellaio: gli alberi monumentali del giardino storico e la variegata e preziosa vegetazione del Bosco saranno la cornice ideale per calarsi nel mondo magico di Rodari.

La partecipazione agli eventi in programma è solo su prenotazione su www.coopculture.it al link https://bit.ly/3Ahc4mh fino ad esaurimento posti. L’ingresso è gratuito per bambini e ragazzi, mentre per adulti e accompagnatori ci sarà un biglietto di 2 euro. Per accedere agli eventi sarà necessario esibire il green pass a partire dai 12 anni.

Tutte le attività in programma sono concepite come una vera e propria festa in cui attraverso laboratori di disegno e scrittura, presentazioni di libri, spettacoli di burattini e marionette, tra stornelli e filastrocche, bambini ed adulti entreranno in contatto con la dimensione fantastica di Rodari.

Tra le tante attività che animeranno la tre giorni: le letture animate e teatralizzate con Tonino Stornaiuolo; il laboratorio ‘Giochi di fantastica’ in cui i bambini attraverso diverse “azioni di fantasia” modulate sulla base dell’età dei partecipanti vengono coinvolti in attività basate su alcune delle più note tecniche ludolinguistiche che portano alla creazione di personaggi e animali fantastici, sviluppando la creatività, il piacere dell’imprevisto, dell’errore creativo e dell’umorismo paradossale; lo spettacolo teatrale ‘Le storie di Cipollino’, che ripropone l’omonimo romanzo rodariano nella personale lettura di Enzo Musicò.

L’iniziativa, promossa dal direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte Sylvain Bellenger, è stata curata da Pino Boero, professore ordinario di Letteratura per l’Infanzia presso l’Università di Genova e Vicepresidente del Parco della Fantastica di Omegna; Vanessa Roghi, storica dell’età contemporanea ed autrice di ‘Lezioni di Fantastica, Storia di Gianni Rodari’; Gaia Stock, profonda conoscitrice di Rodari e attiva nell’editoria per ragazzi.


Condividi l'articolo

0 Comments

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *