La rondine dei fiori

pervinca

Avverte della presenza della primavera sulle colline fredde dell’entroterra, quando ancora la Natura appare addormentata.
Ecco, di questi tempi, fine febbraio, è già spuntata nell’erba al sole e invita a riprendere la vita ricordando l’amore e le passioni che il tempo vuole strapparti dalla mente.
La fitoterapia la indica per combattere i livelli di zucchero troppo alti nel sangue e per combattere la perdita di memoria.
Ha,dunque, poteri vasodilatatori per le arterie periferiche.
Ha un colore cratteristico: il color “pervinca”, un intermezzo tra il celeste, l’azzurrino e il violetto-
aggiunge un suo fascino di fiore discreto e piuttosto solitario: ti guarda da dove è spuntata improvvisa e inaspettata perchè è portata abbastanza lontano dalle sue radici, sospesa ad un sottile rametto con fogliette diradate, dando decoro ad un ciuffetto d’erba che, con essa, non ha nulla a che fare.
“Sono tornata: ti ricordi ancora di me e del tempo passato?” Ora è nuova vita, cerca la nuova vita”.

0 Comments

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *