Successo al “Teatro Sannazaro” dello spettacolo “JAZZ STORY – Le avventure di Tony Monten”, di Lino Volpe

Condividi l'articolo

In scena con il sassofonista Gianni D’Argenzio e il chitarrista Pietro Condorelli; performance straordinaria di Marco Zurzolo

E’ andato in scena, con forte successo di pubblico e di critica, al Teatro Sannazaro di Napoli, lo spettacolo “JAZZ STORY – Le avventure di Tony Monten”, opera voluta, scritta e diretta da Lino Volpe. E’ uno spettacolo interessante, che ripercorre la storia del jazz, attraverso le avventure di un personaggio, singolare, imprevedibile e per alcuni tratti sorprendente, proprio come una jam-session. Tutto a tempo di swing che ha coinvolto il pubblico nel cuore della musica americana. Lino Volpe, autore e interprete di Jazz Story “Le avventure di Tony Monten”, è stato accompagnato, in maniera eccellente, sul palco del “Teatro Sannazaro” dal sassofonista Gianni D’Argenzio e dal chitarrista Pietro Condorelli, che hanno eseguito magistralmente capolavori del jazz.


Da segnalare che c’è stato un colpo di scena: la performance straordinaria del bravissimo Marco Zurzolo comparso nell’ombra, che ha affiancato gli altri due musicisti sino a una gag ironica. La storia raccontata è quella di Tony, un impresario artistico, attivo e romantico, di origine siciliana, nato a New Orleans, molto noto per essere uno dei più apprezzati organizzatori della scena jazzistica americana, ma anche per essere ricercato dalla polizia, da tanti creditori e da tre mogli. Si citano Armstrong e Al Capone, si va dalla Chicago degli anni ‘20 alla New York di Duke Ellington ed è tutto un crescendo di racconti, asterischi e aneddoti divertenti con il sale della passione.
Tony, quindi, in maniera rapsodica la sfolgorante storia del jazz. Sul fondo-scena si sono intercalati disegni animati e proiezioni varie, che sostanziano lo spettacolo, di Silvana Orsi, che è da ricordare per il documentario Bird Lives! Story, in omaggio al sassofonista Charlie Parker.
Tra i presenti molti musicofili, oltre a giornalisti, tra cui Anita Curci e Pino Cotarelli di “Proscenio”, bimestrale di informazione teatrale.

Da segnalare che lo spettacolo sarà replicato al “Teatro Villoresi” di Monza, il 15 e il 16 gennaio 2022.

Da vedere.

Foto, testo e video-interviste del sociologo Maurizio Vitiello.


Condividi l'articolo