• December 16, 2019

Joseph Sheridan Le Fanu “L’ospite maligno”

Il Traduttore letterario è un mestiere difficile.
Anche l’Editore è un mestiere difficile, e, per la verità, non tanto spesso però, si sottopone a scelte difficili che, dall’esterno, possono anche sembrare strane.
Ma come? In pieno ventunesimo secolo, ti metti a riesumare uno scrittore ottocentesco, vittoriano e un po’ depresso?
Ma conoscete chi è Le Fanu?
Fu avvocato e scrittore, autore di romanzi che si possono, senz’altro, classificare alla stregua degli attuali libri gialli, ma anche autore del mondo fantastico, ricco di gnomi , unicorni, fantasmi e vampiri, anzi il primo scrittore che ha introdotto la misteriosità del vampirismo e la figura della vampiressa Carmilla.
Ebbe una notevole fortuna come scrittore, è stato tradotto in molte lingue, ma ormai il buio era calato su questa sua letteratura.
L’Editore Marlin invece lo ha scovato: lo ha scovato e lo ha ripresentato al lettore attuale con la traduzione di un libro che ha tutti i crismi del libro giallo, aiutato in questo dalla traduzione senza fronzoli ed inutili “inglesismi” di Vincenzo Pepe.
“L’ospite maligno”, per di più, pare sia l’unico romanzo di Le Fanu non ancora tradotti in Italiano.
Risultato? E’ una bellissima immagine della vita della provincia vittoriana, con incursione nel mondo della pazzia e con produzione doppia di momenti thrilling di puro tipo poliziesco e di tipo psicologico, sullo sfondo di una tranquilla campagna grigia, nascosta in un angoletto della più tradizionale Inghilterra come addormentata e voluta dalla regina Vittoria.

Traduzione di Vincenzo Pepe
Marlin Editore


eNNe

0 Comments

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *