• August 26, 2019

Napoli: 100 Artisti si ritrovano sul lungomare Partenope

a cura di Margherita Calò

Che l’idea di Armando Vano fosse vincente, gli artisti protagonisti e noi tutti del team, ne eravamo certi. Ormai giunti alle terza edizione, siamo consapevoli che il nostro evento è divenuto un appuntamento per i protagonisti e per i fruitori, nazionali ed internazionali che godono sul
lungomare di una vera festa di colori, musiche e parole.
Il “Lungomare liberato”, ci consente di fantasticare e abbagliati dai riflessi del sole, vedere comparire la Sirena Parthenope, dal volto verginale, alla quale la via è dedicata.
Proprio la Sirena ha ispirato le opere di alcuni espositori figurativi, quanto Castel dell’Ovo e l’isola di Capri che alla mostra fanno da sfondo, ai quali molti paesaggisti hanno guardato.
Il faro luminoso di aiuto e di riferimento nella navigazione è stato tema ispiratore per molti pittori veristi e naif, come i movimenti delle acque marine, che hanno dato spazio a linguaggi estetici naturalisti, astratti e informali.
La curiosità del pubblico è andata all’arte presepiale: pastori di stile settecentesco con abiti di sete di San Leucio e pizzi eseguiti con l’uso del tombolo; presepi di piccole dimensioni scolpiti nel tufo o inserti in oggetti di antiquariato. Tra i fruitori a spasso per il Lungomare, abbiamo notato il nostro Sindaco Luigi De Magistris, che dalla prima edizione ha creduto nel progetto di Vano e ha sostenuto l’iniziativa, consentendone il
Patrocinio del Comune di Napoli e l’inserimento negli eventi del Maggio dei Monumenti. Incuriosito e compiaciuto il giornalista Ermanno Corsi si è soffermato a elogiare gli artisti espositori.
Per questa terza edizione si è pensato di creare “Il Premio 100 Artisti sul Lungomare Partenope”, che vedrà impegnata una Giuria Critica, presieduta dal dottor Roberto de Laurentiis, Presidente del Consorzio Antico Borgo Orefici, che da quest’anno è anche sponsor dell’evento e col quale si
prevede una collaborazione con l’Associazione Napolarte e dei suoi artisti, per valorizzare l’Arte nel Borgo, della quale l’oreficeria vanta una storica tradizione.
I premiati verranno valutati da: Margherita Calò, Fortunato Danise, Bruno Leone, Patrizio Mannu, Elio Notarbartolo, Armando Vano, Vanna Veglia. In partenariato Club per l’UNESCO di Napoli, Consorzio Antico Borgo Orefici, Casa delle Guaratelle.


I ringraziamenti al Sindaco Luigi De Magistris, all’Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli, all’Assesorato al bilancio e lavoro e alle Attività economiche.
Per concludere: arrivederci al prossimo anno tra colori, forme, melodie, suoni e natura.

0 Comments

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *